Cinque Festival di Ri-Scossa

Cinque appuntamenti di chi vuole provocare lo sciame giusto perchè ha messo di tremare dinanzi alla precarietà e all'incertezza …

I festival musicali estivi Arci

Tornano le rassegne musicali promosse da circoli e comitati su tutto il territorio italiano: eventi, momenti di aggregazione e s…

A Cecina il MIA 2017

Cinque giorni in cui saranno approfonditi i temi legati all'antirazzismo e all'integrazione, con un occhio particolare al tema della cittadinanza e a quello della solidarietà internazionale

Tornano i campi e laboratori antimafia

Tornano anche quest’anno i campi e i laboratori antimafia promossi da Arci, Cgil, Spi Cgil, Flai Cgil, Rete degli studenti medi e Unione degli universitari.

Prende il via la campagna 2017 per il 5x1000 all’Arci

Ha preso il via la campagna fiscale 2017 per i contribuenti italiani, che proprio in questi giorni è entrata nel vivo con tante conferme e alcune novità


Il dolore dell'Arci per la morte di Stefano Rodotà

stefano_rodota.jpg

Con la morte di Stefano Rodotà perdiamo uno dei più importanti studiosi e interpreti del pensiero giuridico italiano ed europeo. Protagonista non solo della cultura giuridica ma anche della vita politica italiana.

Grande intellettuale e militante appassionato, lo abbiamo avuto al nostro fianco in tante battaglie democratiche e civili.

Uomo mite e gentile, come sanno essere solo coloro dotati di grande umanità unita a una profonda cultura. Anche per questo era bello starlo ad ascoltare.

Ci ha fatto comprendere che cos’è e perché il Diritto è importante nella vita di ciascuno di noi. Ha difeso con passione e acuta intelligenza le istituzioni democratiche e la nostra Costituzione, valorizzando e promuovendo le iniziative della società civile volte a sviluppare la democrazia.

Caro Stefano, porteremo sempre con noi il tuo ricordo e i tuoi insegnamenti.

 

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.pngAppello verso il 30 giugno - Stop agli sversamenti in mare


4251920.jpg

Gabès e i movimenti tunisini hanno bisogno di tutti noi nella loro battaglia per la giustizia sociale e climatica! Sostienili anche tu con un video di supporto per dire STOP allo sversamento di fosfogesso in mare. Difendere Gabès significa anche difendere il Mediterraneo, un mare chiuso, il nostro mare! Quello che succede in qualsiasi punto delle sue coste riguarda tutte le popolazioni che vivono nella regione e dunque la lotta di Gabes è anche per la salute nostra, per le nostre coste, per la nostra fauna e la nostra flora, per la nostra economia e il nostro futuro.

All'interno il testo completo dell'appello



Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Il 22 giugno con 'il manifesto' l'inserto dedicato all'Arci

 

prima-pagina-inserto-arci-il-manifesto-22-giugno-2017.pngPer i nostri sessant’anni il manifesto ha deciso di pubblicare un inserto speciale di 16 pagine che andrà in edicola il 22 giugno col giornale. L’inserto  si aprirà con un articolo della presidente nazionale e, dopo un excursus sulla storia dell’Arci  dalle origini a oggi,  si avvarrà dei contributi di esponenti delle associazioni nate in ambito Arci e che oggi fanno parte della Federazione, oltre che di personaggi come don Ciotti, Susanna Camusso e Carlo Smuraglia. Leggi tutto...

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Il Senato approvi presto e senza modifiche peggiorative il Codice Antimafia

interdittiva-antimafia-300x142.jpgApprodato finalmente in Aula al Senato, dopo due anni trascorsi in commissione, l’approvazione definitiva del Codice antimafia rischia di slittare ancora. Una delle più importanti novità introdotte dal provvedimento, e cioè l’applicazione anche ai corrotti del sequestro dei beni e delle misure preventive, così come già accade con le mafie,  ha scatenato l’ostilità di Forza Italia e delle destre, oltre che di quella parte di forze centriste che finora hanno appoggiato il governo. Leggi tutto...


Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

"Ero straniero", mobilitazione straordinaria in tutta Italia

erostranieroweek-copertina-facebook.png 
In occasione  della Giornata mondiale del rifugiato, il comitato promotore della campagna Ero straniero - L’umanità che fa bene lancia in tutta Italia una settimana di raccolta firme straordinaria sulla legge di iniziativa popolare per cambiare le politiche sull’immigrazione e superare la legge Bossi-Fini investendo su lavoro e inclusione. I cittadini potranno firmare in decine di grandi città e in comuni più piccoli in tutta Italia. Tantissimi i banchetti che saranno allestiti dalle organizzazioni promotrici per spingere l’acceleratore della campagna e avvicinarsi il più possibile al traguardo delle 50mila firme da raggiungere in sei mesi per portare la legge all’attenzione del Parlamento. Leggi tutto...

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Approvato il regolamento del tesseramento Arci 2017-2018

Bandiera_ARCIweb.JPGCon l’approvazione del Regolamento del tesseramento Arci 2017-2018 da parte del Consiglio Nazionale abbiamo provveduto a rinnovare un pezzo del nostro patto associativo, quello che, fra le altre cose, regola la parte di quote associative previste per l’adesione di soci e circoli destinate al funzionamento del livello nazionale dell’Associazione - una parte importante delle nostre politiche di autofinanziamento, quella che più di altre garantisce la nostra autonomia. Come negli anni scorsi è confermata la scelta di non aumentare le quote di prelievo dei materiali, che restano tutte invariate. Leggi l'articolo di Gabriele Moroni, responsabile nazionale Arci Sviluppo associativo


Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

L'Arci rende noti i dati del rapporto sui 10 anni del numero verde per richiedenti asilo e rifugiati e i numeri dell'accoglienza

People-not-borders-banner-refugee-march-london.jpgIn occasione della giornata mondiale del rifugiato, l’Arci fornisce i dati sul lavoro svolto dai suoi operatori attraverso la gestione del numero verde per rifugiati e richiedenti asilo e i numeri relativi all’accoglienza. Il numero verde 800905570   per richiedenti e titolari di protezione internazionale e umanitaria nel 2016 ha compiuto 10 anni, durante i quali ha fornito servizi di assistenza e consulenza legale, mediazione sociolinguistica in 35 lingue, accompagnamento nei percorsi di integrazione, e allargando i servizi di consulenza anche ad enti locali e associazioni europee, promuovendo un lavoro di rete anche transnazionale. Leggi tutto....

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Ultimi giorni per partecipare al concorso DiMMi

Dimmi-550x400_c.jpgUltimi giorni per partecipare a DiMMi (Diari Multimediali Migranti), concorso riservato alla raccolta delle storie dei migranti che vivono o hanno vissuto in Italia, aperto alle prime 100 opere che saranno presentate entro il 30 giugno 2017. Per l’Archivio diaristico nazionale il progetto DiMMi è una nuova sfida che mira a salvaguardare dall’oblio un vissuto confinato ai margini della narrazione pubblica, che costituisce un patrimonio culturale e sociale comune e che offrirà importanti spunti di riflessione per capire il nostro tempo. Un progetto che prende vita grazie al finanziamento dalla Regione Toscana e a una rete prestigiosa di promotori e partner su scala regionale e nazionale. Leggi tutto...


Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

Più di un milione di europei si oppongono al glifosato. Firma anche tu. C'è tempo fino al 30 giugno!

stop-glifosato.pngFinora più di un milione di europei hanno firmato l'iniziativa dei cittadini europei (ICE) per vietare il glifosato, l'erbicida della Monsanto, riformare il processo di approvazione dei pesticidi dell'UE e fissare obiettivi obbligatori per ridurre l'uso dei pesticidi nell'UE. La coalizione europea "ICE StopGlyphosate", composta da oltre 100 organizzazione europee, tra cui l'Arci, invita la Commissione a rispettare le richieste dei firmatari rifiutando una nuova licenza per il glifosato.

C'è tempo fino al 30 giugno per firmare e sostenere la campagna. Scopri all'interno come


Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png

image image image image image image image image image image image
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss