'Dal Vivo': St®ati della Cultura 2017 a Parma dal 19 al 20 maggio

12/05/2017

 

 

“Dal Vivo!”

60 anni di Arci

Dedicato ad Arturo Toscanini

 

Se vuoi piacere ai critici,

non suonare troppo forte,

troppo piano,

troppo veloce,

troppo lento.

“Arturo Toscanini”

 

Parma, decima edizione

19 e 20 maggio

 

MANIFESTO_STRATI_DELLA_CULTURA_2017.jpgCon il sostegno della Regione Emilia Romagna – Assessorato alla Cultura

In collaborazione con: Ucca (Unione dei Circoli Cinematografici dell’Arci), Arci Emilia Romagna, Arci Parma

Con il patrocinio di: ANCI – Associazione Nazionale dei Comuni Italiani

 

 

“St®ati della Cultura” è l’appuntamento nazionale che l’Arci organizza dal 2007 per confrontare le proprie proposte sulla “promozione culturale” con il mondo delle istituzioni, della politica, della cultura.

L’edizione 2017, che avrà luogo a Parma, si concentrerà sullo Spettacolo dal Vivo cogliendo come occasione il dibattito in corso sul Codice dello Spettacolo dal Vivo che Camera e Senato stanno redigendo, nonché la prossima Legge sulla Musica della Regione Emilia Romagna.

I dati SIAE 2016 per l’ARCI a livello nazionale riportano un complesso di 1.381 organizzatori, 28.830 spettacoli (cinema, teatro, musica, altro) e 3.804.510 partecipanti.

È necessario introdurre esplicitamente riferimento alle attività di promozione culturale e al ruolo dell’associazionismo nelle sue attività di promozione culturale (come esiste già per il cinema con il riconoscimento delle associazioni di promozione cinematografica, o per lo sport dove sono riconosciuti gli enti di promozione dello sport) nella promozione dello spettacolo dal vivo, dei linguaggi espressivi che lo spettacolo dal vivo utilizza, dell'emergente, dell'innovazione ecc.

Un codice dello spettacolo da vivo non può circoscrivere alla sola categoria di “impresa” lo svolgimento delle stesse. Se pure è naturale ed opportuno prendere a riferimento la legislazione europea è nostro dovere sottolineare il fatto che in essa non sia previsto il non profit come soggetto attivo in servizi ed attività culturali. Parimenti è a nostro avviso necessario che le strutture operative del governo abbiano piena consapevolezza delle diverse forme e modalità nelle quali è articolato il no-profit italiano per lo svolgimento di attività culturali e dello spettacolo.

Questa diffusa e capillare pratica di spettacolo vede per oltre la metà degli spettacoli organizzati la partecipazione gratuita del “pubblico”.

Queste attività sono, a tutti gli effetti, la porta di accesso al palco per i nuovi talenti. È una rete che promuove un immenso lavoro di scouting che consente, non attraverso la forma del talent show, a tanti giovani, e non, di misurare la propria proposta artistica direttamente con il pubblico, crescere e migliorare in questo confronto.

Le reti associative in grado di offrire queste opportunità, rappresentano degli attori essenziali che devono essere riconosciuti per garantire un maggiore sviluppo del settore culturale ed artistico in Italia. Per tale motivo è necessario aggiornare e integrare con attenzione le fattispecie dei soggetti previsti per l’attuazione di un impulso promozionale ed esecutivo per lo spettacolo dal vivo.

Le precedenti edizioni si sono svolte a Ravenna nel 2007, dedicata alla creatività giovanile,  a Reggio Emilia nel 2008, con al centro il tema degli spazi della/per la Cultura, a Bologna nel 2009  sulle “Risorse per la Cultura”, nel 2010 su “Cultura e benessere delle comunità”, nel 2012 a Modena e Mirandola su “Cultura e Democrazia”, nel 2013 a Reggio Emilia sugli “Incubatori di Cultura”, nel 2014 a Ferrara su “Culture Jobs”, nel 2015 sulle “Forme della Città” dedicata a Pier Paolo Pasolini, nel 2016 su “Le voci dalla luna” su associazionismo e cultura dedicata a Federico Fellini.

 

TESTATA_FB_ARCI_copia.jpg

Il Programma

Giovedì 18 maggio

Circolo Arci Pulp

> ore 21.00

0| Anteprima: The Rolling Stones: Olè Olè Olè – Viaggio in America Latina

Il documentario segue il tour che gli Stones hanno compiuto nel 2016 in 10 Paesi dell’America Latina. Un road movie che celebra il potere rivoluzionario del Rock ’n Roll, tra performance elettrizzanti, spassosi backstage e un inedito ritratto del culto di cui gode la band tra i fan sudamericani. Con le performance live di (I Can’t Get No) Satisfaction, It’s Only Rock ’n Roll, Honky Tonk Women, Sympathy for the Devil, Paint It Black, Miss You.

Regia di Paul Dougdale.

Ingresso libero -  Riservato ai soci Arci

In collaborazione con UCCA

 

Venerdì 19 maggio

Teatro Regio – sala bar foyer

> ore 10.30: accoglienza dei partecipanti

 

> ore 11.00 – 13.30

1| Verso una nuova legge sulla Musica della Regione Emilia-Romagna

Sono 4.855 gli spettacoli di musica che la rete Arci in ER ha promosso nel corso del 2016 coinvolgendo un totale di oltre 1milione persone. Questa è una prima occasione per discutere come la Regione Emilia-Romagna e in particolare l’assessorato alla Cultura come avvenuto con successo per la nuova legge del cinema (L.R. n. 20/2014), intenda promuovere una nuova legge sulla musica. Assunto centrale è l’obiettivo di un intervento organico e articolato su tutta la filiera, da declinare nel contesto regionale e in relazione alle diverse politiche di settore, così da integrare le politiche regionali nella cultura, scuola e formazione, attività produttive e turismo.

Ne parliamo con Massimo Mezzetti (Assessore alla Cultura Regione ER); Federico A. Amico (Presidente Regionale Arci ER); Massimo Iotti (Presidente Arci Parma); Massimo Maisto (Vicesindaco Comune di Ferrara).

 

Circolo Arci Colombofili

> ore 14.30 – 16.00

2| “Dal vivo e online”: formazione “mioborderò” online e “POP” permesso SIAE online

L’introduzione di strumenti informatici per le pratiche amministrative legate al diritto d’autore, non ha solo lo scopo della semplificazione e dell’immediatezza. Arci è l’unico soggetto associativo che ha raggiunto un accordo per la ripartizione analitica dei proventi da diritto d’autore con la compilazione di “mioborderò” online. Un’occasione di formazione pratica, ma con il forte senso di impegno per la valorizzazione della proprietà intellettuale.

Ne parliamo con Gabriele Castelli (Ufficio Ripartizione e Utilizzazioni – Direzione Generale SIAE); Giampaolo Crepaldi (Ufficio consulenze Comitato Regionale Arci ER)

 

Ore 16.00 - 18.30

3| “Scintille”: incontri tra progetti di spettacolo dal vivo dell’Arci.

Progetti culturali dell’Arci a confronto su pratiche innovative e impatto territoriale. Un’occasione di studio e condivisione con la consulenza di Tommaso Sacchi (Direttore Assessorato Cultura di Firenze) e Damir Ivic (Giornalista)

Partecipano i progetti di Orchestra Senza Spine (BO); Circolo Arci Zerbini (PR); Circolo Monk (Roma); Circolo Oibò (Milano); La Scena Muta (FI); Rete Arci Real; Rete Festival Arci Puglia; Festival Carroponte (MI); Festival Villa Ada (RM); Festival Acusmatiq (AN); Teatro Altrove (GE); Altro Teatro (RE); Teatro delle Condizioni Avverse (RI); Scuola di Musica Popolare (FC); CEPAM (RE); Scuola di musica Toscanini (VB); Arci Torino e archivio Toscanini (TO).

 

Coffee break

> 18.30 – 19.30

4| Europa e Musica 

Quali scenari per lo spettacolo dal vivo in Europa? Quali opportunità anche per il mondo associativo si possono profilare con i programmi di Creative Europe? Ne parliamo con Cristina Carlini (Ateatro.it) e Marzia Santone (Creative Europe Desk Italia - Ufficio Cultura – MIBACT)

 

> 19.30

Cena

 

> ore 21.30

5| Performance di Guido Catalano

Autore di “Ogni volta che mi baci muore un nazista”

“A 17 anni ho deciso che volevo diventare una rock star. Poi ho capito che forse non ce la facevo e ho ripiegato su poeta professionista vivente, che c’erano più posti liberi”.

Reading – ITA

Ingresso libero – riservato ai soci Arci

 

Sabato 20 maggio

Palazzo della Pilotta - Sala conferenze dei Voltoni del Guazzatoio

> ore 10.00 – 11.30

6|Sessanta dal vivo: il nuovo codice dello Spettacolo e 60 anni di Arci

E’ in discussione al Senato il Codice dello Spettacolo dal Vivo. Nei sessant’anni della nostra Associazione che molto ha rappresentato in questo ambito, crediamo fermamente che non si possa circoscrivere alla sola categoria di “impresa” lo svolgimento delle attività di spettacolo. Vogliamo sottolineare come il non profit sia soggetto particolarmente attivo in servizi ed attività culturali. Le reti associative sono in grado di offrire opportunità a tantissimi artisti e rappresentano degli attori essenziali che devono essere riconosciuti per garantire un maggiore.

Ne parliamo con Francesca Chiavacci (Presidente nazionale Arci); Sen. Rosa Maria De Giorgi (Relatrice Codice dello Spettacolo); Paolo Masini (Festa della Musica – MIBACT); Mattia Palazzi (Sindaco di Mantova – Delegato Cultura – ANCI); Vincenzo Spera (Presidente Assomusica); Gianni Pini (Presidente i-Jazz); Stefano Cristante (Arci Kids e Biennale); Caos Organizzazione Spettacoli (PR)

 

Pranzo a buffet

Circolo Arci Aquila Longhi

 

> ore 22

Circolo Arci Colombofili

7| Per non finire…

Dargen D’Amico – Variazioni di Primavera Tour (feat. Isabella Turso al pianoforte)

Variare, svariare. Per molti è quello il bello della musica, abbandonare i sicuri sentieri di quelle cinque righe su cui si accomodano note, crome, semicrome, biscrome, diesis e bemolle per andare sopra, sotto e soprattutto a lato. Ed ecco, ad esempio, la forma delle variazioni nella classica e il flow nel rap. Un’unione tra hip hop e classica, accomunata proprio dall’improvvisazione, e solo con la musica di un pianoforte. Niente elettronica, niente elettricità. Il risultato, comunque lo si consideri, è peculiare, diverso da tutto l’hip hop che si ascolta adesso.

Live Set – ITA

 

Gli Spazi

  • Circolo Arci Pulp - Via Monte Sporno, 18
  • Teatro Regio – sala bar foyer – Via Giuseppe Garibaldi, 16/a
  • Circolo Arci Colombofili - Strada dei Mercati, 15/d
  • Palazzo della Pilotta - Sala conferenze dei Voltoni del Guazzatoio
  • Circolo Arci Aquila Longhi - Vicolo Santa Maria, 1/a

 

Contatti:

 

Arci – Comitato Territoriale di Parma

Via Laudedio Testi, 4 · Tel. 39 0521 7062

info@arciparma.it

 

Arci – Comitato Regionale Emilia-Romagna

Via S.ta Maria Maggiore, 1 - 40121 Bologna

T. 39 051 260610

www.arcier.itemiliaromagna@arci.it

 

Arci Direzione Nazionale

Via dei Monti di Pietralata 16 - 00157 Roma

T. 39 06 41609501 – F. 39 06 41609275

www.arci.itcultura@arci.it



Tags :

Lascia un Commento



(Il tuo indirizzo email non sarà visualizzato pubblicamente.)



image image image image image image image image image image image
rss
rss
rss
rss
rss
rss