Emergenza in Cecenia: omosessuali uccisi, rinchiusi illegalmente in centri di prigionia e torturati

12/04/2017




Ha rimbalzato su tutti i media nelle ultime ore l'inchiesta promossa dalla Novaya Gazeta che ha riportato la notizia di campi di prigionia in Cecenia per omosessuali, ex caserme militari riconvertite per la detenzione di uomini dall'orientamento non tradizionale o sospetto. Drammatiche le immagini e le testimonianze di persecuzioni, arresti e sevizie su più di cento persone, almeno tre morti.
Sconcertante la replica del portavoce del presidente ceceno: qui i gay non esistono e laddove esistessero i loro familiari li spedirebbero in posti da cui non potrebbero più fare ritorno, queste pressappoco le parole.

Tutto questo è inaccettabile, inaccettabile che nel 2017 un essere umano possa essere vessato e torturato in base al proprio orientamento sessuale e inaccettabile che possa esistere un'omofobia di stato.
Se proprio ieri, nel giorno dell'anniversario della morte, ricordavamo Primo Levi e suoi scritti, quelle pagine spietate con cui aveva tentato di dare un volto al male, al male assoluto, tutto questo ci riporta alla memoria le circa 10mila persone internate nei campi di concentramento tra il 1933 ed il 1945. Ci riporta alla memoria il Paragrafo 175a promulgato da Hitler ed una storia che mai più avrebbe dovuto ripetersi. Chiediamo che le autorità russe esprimano una condanna netta di questa vergogna e chiediamo alla comunità internazionale di attivarsi senza indugio.

Condanniamo con forza ogni violazione dei diritti umani ed uniamo la nostra voce a chi in queste ore sta esercitando pressione sulle autorità russe affinché avviino un'inchiesta interna consentendo l'ingresso di osservatori internazionali e l'attivazione immediata di strumenti in supporto alle vittime.
Vi invitiamo a firmare e diffondere la petizione che il Russian LGBT Network ha lanciato attraverso All Out: https://go.allout.org/it/a/chechen-100/

Qui il link per effettuare una donazione per aiutare a finanziare il piano di evacuazione d’emergenza per gli omosessuali a rischio in Cecenia: https://go.allout.org/it/a/Chechnya/



Tags :

Posted by Rebecca on
God is Good!
I promised God that I would share my testimony on this website. I had all the signs of a STD but I was not too sure as to which one. I did a lot of online searching and scared myself straight for a whole week before going to see the nurse. She took one look at my genitals and first said that it could just be the anatomy of my body, then she said it looked like genital warts and that I MAY have herpes. I was devastated. She gave me some medicine for the herpes and some cream for the warts. I was also tested for every single STD including herpes. I went home and cried searching the web for all sorts of cures for herpes and awaiting my results. I saw a post whereby Dr. ATAKUMA cured Herpes and other diseases, I copied his contacts and I contacted him. The next day my test result was ready and it was confirmed that I had Herpes. I told Dr. ATKUMA about my health problems and he assured me of cure. He prepared his herbal medicine and sent it to me. I took it for 14 days. Before the completion of the 14 days in which I took the medicine, the Blisters and Warts that were on my body was cleared. I went back for check-up and I was told I'm free from the virus. Dr. ATAKUMA cures all types of diseases and viruses with the help of his herbal medicine. You can reach Dr. ATAKUMA via his email or mobile number;
dr.atakumaoracle@outlook.com dr.atakumaoracle@outlook.com (+2347064693371) email me directly for more info khalirebecca@gmail.com
Lascia un Commento



(Il tuo indirizzo email non sarà visualizzato pubblicamente.)



image image image image image image image image image image image
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss