Il 5 e 6 dicembre la Presidenza nazionale dell’Arci in sciopero della fame per l’approvazione dello ius soli prima dello scioglimento delle Camere

01/12/2017

 

 

cittadinanza-italia-sono-anch-io.jpgIl 5 e 6 dicembre la Presidenza nazionale dell’Arci parteciperà allo sciopero della fame per l’approvazione, prima dello scioglimento delle Camere,  della legge di riforma della cittadinanza, che introduce lo ius soli e lo ius culturae.

 

Si unirà così a questa forma di protesta rilanciata dagli insegnanti per la cittadinanza e dalle altre associazioni che  partecipano alla campagna e che hanno dato vita in questi mesi a decine di mobilitazioni in tutta Italia. 

 

Nonostante si sia ormai alla fine della legislatura, i tempi per approvarla ci sarebbero ancora se questa fosse davvero la volontà politica del governo e della maggioranza che lo sostiene.

 

Noi comunque non ci arrendiamo e continueremo a chiedere che le migliaia di ragazze e ragazzi di origine straniera, nati e/o cresciuti in Italia, cittadini italiani di fatto, lo diventino anche di diritto attraverso l’approvazione della legge che giace al Senato da due anni, dopo essere stata approvata nel 2015 dalla Camera.

 

Roma, 1 dicembre 2017

 



Tags :

Lascia un Commento



(Il tuo indirizzo email non sarà visualizzato pubblicamente.)



image image image image image image image image image image image
rss
rss
rss
rss
rss
rss